Spettacoli

La Consoli segue l’“Eco di Sirene”

Torino/Musica

TORINO La “cantantessa” è tornata con un nuovo cd, “Eco di sirene”, che racconta la storia di un recital sui generis portato con successo anche in Europa. Suoni e arrangiamenti molto particolari in un progetto originale in cui Carmen Consoli sale sul palco in punta di plettro con Emilia Belfiore e Claudia Della Gatta, in un trio acustico al femminile composto da chitarra, violino e violoncello. La stessa formazione che domani sarà protagonista alle Ogr (ore 21, euro 28.75) per l'apertura di “Forte Movimento”, una nuova rassegna musicale pensata come omaggio al Salone Internazionale del Libro, ai suoi temi e al suo pubblico. 

«Volevo vedere i miei pezzi sotto un'altra luce. Allora ho messo su un'orchestrina da camera e ridisegnato i brani - spiega Carmen - Una proposta non proprio in linea coi tempi. Così abbiamo iniziato con 9 date, che poi sono diventate 60. Una bella soddisfazione».

Dal live è nato un disco registrato in presa diretta: «Alla vecchia maniera, con anche delle imprecisioni, che noi chiamiamo licenze musicali».

In scaletta spiccano un paio d'inediti, che ritroveremo nel concerto torinese: “Tano”, riflessione sul maschilismo d'altri tempi in Sicilia; e “Uomini Topo”, che ironizza sulla società di oggi, governata dal denaro, dalla solitudine dei social network e dalla sempre più difficile convivenza fra gli uomini.

«Ora per risolvere le cose si sceglie la scorciatoia del litigio: ci stiamo privando dei nostri sentimenti perché fanno perdere tempo. E si ragiona nell'arco di un tweet», conclude la Consoli.

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli