Fatti&Storie

Alberi e buche traffico in tilt

ROMA BUCHE

ROMA Anche ieri è stata una giornata difficile per il traffico capitolino. Ieri è stata chiusa via Nizza, nel tratto che va da via Brescia a via Velletri, a causa del dissesto sul manto stradale. La via da tempo desta preoccupazioni tra i residenti, che denunciano come il passaggio di bus e mezzi pesanti fa vibrare le pareti delle loro case.

Via Nizza è solo l’ultimo caso di strade chiuse per buche e voragini, mentre non è cambiata la situazione lungo la Salaria, a un mese dai danneggiamenti subiti da decine di automobilisti incappati nei crateri aperti lungo la consolare nel tratto tra l’impianto dell’Ama e l’aeroporto dell’Urbe: ieri, complice la pioggia che rendeva invisibili le buche, circa 20 automobilisti sono rimasti con le gomme danneggiate o squarciate.

E il maltempo, unito alla scarsa manutenzione, ieri ha causato la caduta di un enorme cedro libanese lungo 20 metri, che si è schiantato tra largo delle Finanze e via Volturno. Per tutta la mattinata il traffico è stato deviato, provocando ulteriori disagi. L’albero caduto ieri, con ripercussioni sulla viabilità, è il terzo in meno di 24 ore.

(Nell'immagine via Volturno chiusa al traffico. Foto da Facebook)

Articoli Correlati
Fatti&Storie