Spettacoli

I ricordi a teatro: gli anni di piombo e un'estate

Milano/Teatro

MILANO Finora non era mai accaduto. Perché associare la parola “musical”, con tutto il suo bagaglio di immaginario collettivo che ne consegue, ad espressioni come Anni di Piombo, Brigate Rosse, stragismo e strategia della tensione può sembrare quasi una contraddizione. Eppure di tutto questo racconterà  un musical d’autore come “Piombo – una canzone vi seppellirà” che, da stasera a domenica, andrà in scena al Teatro Menotti su libretto, musiche, testi e regia di Gipo Gurrado.

L’autore, che lavora da tempo con successo in ambito musicale componendo musiche originali per spettacoli di teatro, danza, cortometraggi, lungometraggi e multimedia, presenta  una serie di storie incrociate come quelle di un padre di famiglia, un politico sequestrato e rinchiuso in una cella, un giornalista, un operaio ed una brigatista.

Si tratta di personaggi e fatti storici emblematici di quel periodo, senza per questo voler ricostruire filologicamente episodi o situazioni.

Interpretato da cinque performer, Enrico Ballardini, Davide Gorla, Giulia D’Imperio, Andrea Lietti ed Elena Scalet, “Piombo” riporta alla ribalta il contesto storico di un periodo lontano ormai anni luce dalla società di oggi, eppure così pieno di inquietanti similitudini con il tessuto sociale moderno (Info: tieffeteatro.it). 

In un’altra Italia invece, quella del profondo Sud contemporaneo, porterà lo struggente e feroce “Vacanze dei Signori Lagonìa” di Francesco Lagi, anche regista, e di Francesco Colella, anche attore in scena con Mariano Pirrello, che debutterà oggi (repliche fino a a dopodomani) all’Elfo Puccini. Una cartolina teatrale che rievoca con poesia e ironia il ricordo di una giornata al mare per due anziani signori, marito e moglie (Info: elfo.org).

ANTONIO GARBISA

Articoli Correlati
Spettacoli