Spettacoli

«Un live di due ore da sentire e guardare»

Zen Circus

ROMA «Suoneremo i nostri classici e brani del nuovo disco. Saranno due ore da sentire, ma anche da guardare. Abbiamo curato molto l’aspetto visivo del concerto e quindi sarà una bellissima esperienza». Firmato Zen Circus, una delle realtà di punta della nuova musica italiana, in concerto stasera alle 21,30 all’Atlantico Live.

Dopo il tutto esaurito dei concerti di Bologna, Milano e Genova e la partecipazione al concerto del Primo Maggio a piazza San Giovanni, la band toscana, che ha riportato lo spirito del folk e del punk alla nuova canzone d’autore, continua il tour di presentazione del disco Il fuoco in una stanza. «È un album di cui andiamo molto fieri – spiegano – a cui abbiamo lavorato costantemente fin da maggio 2016, vale a dire quattro mesi prima che uscisse La terza guerra mondiale. È il disco su cui abbiamo lavorato di più in studio nella nostra carriera: musicalmente eterogeneo e poliglotta nella narrazione per lo scopo di avvicinarsi a noi, tutti diversi ma tutti uguali: figli, madri, padri o amanti. Se nella celebre stanza di Gino Paoli si intravedeva il cielo nelle stanze di questo disco si vedono fuochi più o meno benevoli, fiamme o veri e propri incendi di vita».
Molto forte è il rapporto della band con Roma. «Le dobbiamo molto. È la prima città che ci ha accolto e aperto le porte, dai primi concerto al Locale ai primi sold out al Circolo degli Artisti, fino al Concertone di martedì a San Giovanni».

 

STEFANO MILIONI

Articoli Correlati
Spettacoli