Fatti&Storie

Muore dopo liposuzione indagato il medico

sanità

MILANO Ad uccidere una 36enne di origini rumene, stando alla denuncia presentata dal suo compagno, sarebbero state le complicanze - sfociate in un’agonia di 8 mesi - di un intervento di liposuzione al quale si era sottoposta in uno studio medico milanese. Ora la Procura ha indagato per omicidio colposo il medico che ha eseguito l’intervento. La 36enne è morta mercoledì in un hospice di Orzinuovi (Brescia). Secondo la denuncia del compagno, la donna è stata operata il 5 luglio 2017. Una volta dimessa, ha cominciato subito a sentirsi male con febbre alta e altri sintomi preoccupanti. Avrebbe quindi contattato il medico, senza ricevere alcun invito a recarsi in ospedale. Dopo tre giorni sarebbe tornata assieme al compagno in Romania dove è stata ricoverata d’urgenza poichè colpita da fascite necrotizzante, una grave infezione che porta alla necrosi dei muscoli. È stata disposta l’autopsia.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie