Fatti&Storie

Sorridono i conti Atm Record di passeggeri

Milano

CITTA' Nel bilancio 2017 dell’Atm, che sarà portato l’11 aprile all’approvazione dell’assemblea degli azionisti, l’utile netto schizza a 39,3 milioni. Un risultato lusinghiero, cui aggiungere altri dati significativi: l’aumento dei costi operativi derivanti anche da un aumento del personale nelle aree Security e Controlleria (752,3 milioni contro i 740,3 del 2016; i dipendenti passati da 9.600 a 9.800); la buona performance della partecipata danese Metro Service A/S, che si è appena riaggiudicata la gestione delle due linee del metrò di Copenhagen (5,3 milioni di utile netto); e anche, e forse soprattutto, l’aumento dei passeggeri. In ciò il 2017 è stato un vero anno record, capace di superare anche l’anno di Expo: sull’intera rete di superficie e del metrò si sono mossi 750 milioni di passeggeri contro i 736 milioni del 2015 e i 728 milioni del 2016. L’aumento di oltre il 3% nel numero di viaggiatori si è accompagnato ad un incremento della vendita dei titoli di viaggio del 4%, sempre sul al 2016. Per il presidente Luca Bianchi si tratta di «buoni risultati complessivi, al di sopra dei target di piano», e sottolinea «il mantenimento di standard operativi di altissima qualità»a fronte di un aumento delle percorrenze a parità di risorse.

C’è attesa per fine aprile, quando scadrà la proroga del contratto di servizio tra Atm e Comune. Sala riaffiderà tutto ad Atm o farà una gara?

SERGIO RIZZA

Articoli Correlati
Fatti&Storie