Spettacoli

Ricci/Forte e l’attualità di Pasolini

ElfoPuccini

MILANO Un cast internazionale di performer per restituire il bisogno di etica che Pasolini denunciava con forza nei suoi scritti e nella sua opera di artista. Una scossa inesauribile di emozioni per parole e immagini che, da stasera a domenica, pervaderà il pubblico che assisterà a “PPP Ultimo inventario prima di liquidazione-hommage à Pier Paolo Pasolini” del duo teatrale Ricci/Forte, al secolo Stefano Ricci, anche regista, e Gianni Forte. Toccherà a loro restituire a teatro tutta l’intensità e modernità del pensiero pasoliniano in un omaggio appassionato a uno scrittore, poeta e regista di cui, come ebbe a dire Alberto Moravia nella sua celebre orazione funebre, non si finirà mai di sottolineare che “ne nascono solo due o tre in un secolo”. In scena Giuseppe Sartori, Anna Gualdo, Liliana Laera, Stéphanie Taillandier, Cécile Basset e Anna Terio ripercorreranno, attraverso la frammentarietà di una vita e di un pensiero sempre controcorrente e anti-potere, lo spirito profetico di Pasolini.

Ricci e Forte condurranno qui sulla spiaggia di Ostia, laddove ebbe fine tragica la vita di Pasolini, ma rovesciata allegramente nel primo bagno fuori stagione delle ragazze, mentre l’orrore del suo corpo, schiacciato dall’automobile Giulietta, viene anch’esso rovesciato negli pneumatici che sono loro a macchiarsi passando in scena sul corpo del performer Giuseppe Sartori, infangato di una vernice nera come la notte (Info: elfo.org).

 

ANTONIO GARBISA

 

Spettacoli