Fatti&Storie

Buche, allerta infinita voragine inghiotte Suv

ROMA BUCHE

ROMA cSulle strade di Roma le buche continuano a fiorire e a provocare danni. L’ultimo episodio è avvenuto ieri notte lungo la circonvallazione Gianicolense, a pochi passi dalla stazione Trastevere.

Una voragine si è aperta  intorno alle due e mezza, facendo sprofondare parzialmente una Fiat 500 e inghiottendo un Suv Dacia Duster. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno chiuso la strada per il tempo necessario a mettere in sicurezza la voragine e a recuperare con un’autogru l’automobile finita nella buca. Da ieri l’area transennata si aggiunge alla lista di strade e marciapiedi dove la viabilità o i posti auto sono penalizzati dalle buche. Come in viale del Muro Torto, una delle più importanti arterie del centro, dove per le condizioni dell’asfalto la carreggiata è stata ridotta provocando code interminabili per gli automobilisti.

Il Codacons, che sta raccogliendo le denunce dei romani per i danni fisici o ai veicoli dovuti alle buche, ieri ha ricordato che la maxi voragine di ieri è la terza in poche settimane, senza contare le decine e decine di buche che si sono aperte dopo l’ondata di freddo del 26 febbraio e le successive piogge che hanno sgretolato l’asfalto. L’associazione dei consumatori ha annunciato che parteciperà alla manifestazione di sabato indetta dei residenti del X Municipio per protestare contro lo stato delle strade. E in attesa che si sblocchi la gara d’appalto da 78 milioni per sistemare la rete viaria, per il momento il Comune procede con i rattoppi d’emergenza.

Articoli Correlati
Fatti&Storie