Fatti&Storie

Emergenza buche, la Procura apre un'inchiesta

Roma

La Procura di Roma ha aperto un'inchiesta sulle buche, viste le precarie condizioni delle strade della Capitale dopo il maltempo delle ultime settimane. Il fascicolo, rubricato a modello 45, dunque senza indagati o senza alcun ipotesi di reato, è stato avviato a seguito di alcuni esposti presentati a piazzale Clodio da parte di diverse associazioni a tutela dei consumatori. Al centro degli accertamenti i forti disagi al traffico causati dalla pioggia incessante di questi ultimi giorni con allagamenti, buche, voragini, e chiusure di strade in tantissimi quartieri della Capitale.

Vertice.  Previsto oggi un incontro tra il Campidoglio e i Municipi per fare il punto sulla situazione delle buche a Roma, esplosa dopo l'ondata di neve e ghiaccio e le precipitazioni che da dieci giorni stanno interessando la Capitale. La sindaca Virginia Raggi ha chiesto ai presidenti delle ex circoscrizioni romane di segnalare le principali criticità per poi poter metter in campo fondi extra per quella che si delinea come una vera e propria emergenza. Ma ad incontrare i mini-sindaci sarà l'assessore ai Lavori Pubblici Margherita Gatta.

Limiti a 30 km/h. Da ieri intanto per precauzione alcuni gruppi locali della Polizia Locale hanno imposto il limite orario di 30 chilometri in diverse vie della città e per lo stesso motivo risultano deviate alcune linee degli autobus nei quadranti sud e est di Roma.

Articoli Correlati
Fatti&Storie