Fatti&Storie

Buche, il Comune ora corre ai ripari

ROMA BUCHE

ROMA Un mese di tempo per tappare 50 mila buche entro un mese. È quanto è emerso dall’incontro di ieri tra l’assessora capitolina ai Lavori Pubblici, Margherita Gatta, e i tecnici e i presidenti dei 15 Municipi. Si tratta di un piano d’emergenza a tutela dell’incolumità di automobilisti e motociclisti, l’obiettivo è rattoppare 1.500 buche al giorno, anche con l’ausilio di un apposito macchinario in grado di effettuare da solo 150 interventi al giorno. Al di là dell’emergenza che si è creata nelle ultime due settimane a causa della neve e della pioggia che hanno sgretolato l’asfalto, ci sono poi i lavori di manutenzione ordinaria sulle principali arterie, che inizieranno la prossima settimana. Intanto alla lunga lista di strade dissestate ieri si è aggiunta via di Acilia, chiusa per oltre un chilometro, all’altezza di viale Cristoforo Colombo.

L’indagine della procura
Piazzale Clodio, su impulso delle decine di esposti presentati dalle associazioni dei consumatori, ha aperto ieri un’indagine in merito al dissesto delle strade successiva all’ondata di maltempo . L’inchiesta per ora è senza ipotesi di reato né indagati. Secondo il Codacons almeno un veicolo su 10 circolante nella Capitale ha subito danni da buche stradali nelle ultime settimane.

Articoli Correlati
Fatti&Storie