Fatti&Storie

Piemonte, 75,6% al voto La sindaca dimentica i documenti

Torino/Elezioni 2018

TORINO «Sindaco, sindaco! I documenti!». Dopo le foto di rito mentre infila la scheda nell'urna, la prima cittadina Chiara Appendino stava lasciando il seggio elettorale di via Vidua 1, nell’istituto comprensivo “Pacinotti”, dimenticando il suo documento d’identità. Appena chiamata dall’addetta, l’Appendino è tornata indietro sorridendo. Poi la sindaca, accompagnata dal marito Marco e dalla figlia, è andata via senza fare commenti sul voto. A Torino alle 23 l’affluenza è stata oltre il 76%. Alle comunali del 2016, al secondo turno, aveva votato il 54,41%, mentre nelle politiche del 2013 - quando il voto era distribuito su due giorni - era il 76,89%. Alle 23 in Piemonte aveva votato il 75,6% degli elettori. 
Voto sospeso per un paio d’ore per un errore nell’invio delle schede per la Camera nell’alessandrino: nel collegio di Rivalta Bormida e Castelnuovo Bormida erano arrivate le schede del collegio di Asti e non quelle del collegio Alessandria. Risolto il problema con il reinvio delle schede, sono riprese le operazioni di voto.

METRO

Fatti&Storie