Sport

Juventus-Tottenham 2-2 Il black out della Signora

Champions League

CALCIO Higuain segna una doppietta, ma sbaglia il tiro del 3-0 e calcia sulla traversa il rigore (il secondo del match) del possibile 3-1. Keane, suo omologo e rivale, butta invece dentro il pallone del momentaneo 2-1, aprendo la strada al successivo pareggio di Eriksen (migliore in campo, autore del secondo gol degli Spurs su papera di Buffon): Juventus-Tottenham finisce 2-2, al termine di una vera partita di Champions. Ovvero: squadre che si affrontano a viso aperto, con personalità e capacità di proporre calcio. Aveva illuso tutti e prima di tutto se stessa, la Signora: avanti 2-0 dopo nemmeno dieci minuti, con Higuain scatenato e la difesa degli Spurs imbarazzante. Pareva poter essere l’inizio di una serata trionfale, invece no: la squadra di Pochettino non si è persa d’animo e pian piano, sfruttando un centrocampo decisamente superiore, è entrata dentro il campo senza più indietreggiare. I bianconeri hanno avuto altre occasioni (anche con Bernardeschi), ma il pallino del gioco lo hanno tenuto sempre gli inglesi. Sempre approssimativi in fase di non possesso, ma decisamente bravi nel palleggio e nel cercare soluzioni che esaltassero la fisicità e l’intelligenza di Kane, oltre alla classe di Eriksen. Per passare il turno, ai campioni d’Italia servirà un’impresa a Wembley: niente meno.

Articoli Correlati
Sport