Fatti&Storie

Scandalo Oxfam «Fallimento morale»

ong

Gran Bretagna Inghilterra sotto choc per lo scandalo abusi sessuali tra i cosiddetti «professionisti della bontà», i membri delle organizzazioni umanitarie britanniche che accorrono in soccorso degli ultimi e dei disperati. Dopo che il Times ha rivelato il caso di alcuni dipendenti di Oxfam che ad Haiti, durante le operazioni per la ricostruzione dopo il terremoto del 2010, avevano organizzato forse con fondi benefici l’anno successivo una sorta di postribolo, anche con minorenni (insabbiando le accuse con le dimissioni di tre dipendenti e il licenziamento per «condotta riprovevole» di altri quattro), il Sunday Times ha rivelato che solo lo scorso anno sono stati 120 i dipendenti di diverse organizzazioni umanitarie ad essere accusati di abusi sessuali. Non solo. L’edizione domenicale del Times scrive che nell’ambiente esiste una forma di «pedofilia istituzionalizzata» e nessuno fa nulla per contrastarla. Dei 120 dipendenti accusati di essersi macchiati di abusi sessuali, ben 87 sono di Oxfam, 31 di Save The Children - di cui 10 sono stati denunciati alla polizia - e 2 di Christian Aid. A questi si aggiungono 5 casi nel Regno Unito di membri della Croce Rossa locale. Si tratta in ogni caso di 4 organizzazioni che hanno ricevuto fondi dal governo britannico, circa 32 milioni solo ad Oxfam. Per quanto riguarda proprio Oxfam, l’organizzazione più infangata - che si è scoperto non ha informato come avrebbe dovuto la Charity Commission britannica - degli 87 dipendenti accusati di abusi sessuali, 53 sono stati denunciati alla polizia e 20 sono stati licenziati. In totale Oxfam ha 5.000 dipendenti e 23.000 volontari. Per quanto riguarda l’altro mostro sacro del volontariato, Save the Children, tutti i 31 casi di abusi si sono verificati all’estero e 16 dipendenti sono stati licenziati.
Andrew MacLeod, ex volontario di Croce Rossa e Onu ha denunciato (testimonianza da verificare) che esiste una «pedofilia istituzionalizzata» tra i cooperanti. Lui personalmente ha raccontato di essere rimasto sconvolto di quanto ha visto nelle Filippine: «Molti volontari avrebbero dovuto chiedersi «Cosa avrei potuto fare per cercare di fermare tutto questo?”».
Il governo britannico ha parlato di «fallimento morale» e ha avvisato che tutte le ong dovranno incrementare gli sforzi contro lo sfruttamento sessuale e collaborare con le autorità, altrimenti i loro finanziamenti verranno tagliati. Oggi incontrerà responsabili di ong. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie