Spettacoli

Notte a tutto rock con gli Stereophonics

Kelly Jones/Stereophonics

MILANO Lunedì a tutto rock al Fabrique. Sul palco ritroveremo i gallesi Stereophonics, emersi nella seconda metà degli Anni ‘90 grazie a un suono capace di mescolare la classicità arrembante del vecchio rock con le pulsioni del brit-pop stile Oasis. In più, metteteci la grinta e il carisma di un leader come Kelly Jones, dalla voce roca e sensuale. Nel corso del tempo la band ha vissuto alti e bassi, cambiando formazione e sfornando lavori di gran successo come “Performance And Cocktails” e “Just Enough Education To Perform” alternati a prove meno efficaci. Stasera arrivano a Milano (ore 21, euro 34.50) con un nuovo cd, “Scream Above The Sounds”, uscito l’anno scorso a coronamento dei20 anni di carriera della band. Li ascolteremo stasera live, dimensione in cui Jones e soci hanno sempre dimostrato una marcia in più: in scaletta, oltre ai pezzi nuovi, non mancheranno superclassici come “Maybe Tomorrow” e “Have A Nice Day”, noti anche in Italia.

Preferite la canzone d’autore? Ecco all’Alcatraz l’unica data italiana di Iron & Wine (ore 21, euro 23), progetto di culto dell’americano Sam Beam, che presenterà col suo gruppo le ballate folk dell’ultimo cd “Beast Epic”, più intimo e introspettivo. E da non perdere domani al Dal Verme (ore 21, da euro 23) il giovane britannico Jake Bugg in una solitaria versione acustica che spazia dai primi successi all'ultimo cd “Hearts That Strain”.

 

DIEGO PERUGINI

Spettacoli