Fatti&Storie

Decoro: stretta sulle bancarelle

ROMA COMMERCIO

ROMA Le nuove regole per il commercio ambulante passano per i Municipi III, VII, X e XV. In via Tuscolana le cose sono già cambiate: a gennaio 17 postazioni a rotazione e tre fisse sono state spostate dall’arteria commerciale in aree individuate dal Comune e dal VII Municipio come più consone. Non è stato un provvedimento indolore, come ricordato ieri in conferenza stampa dalla sindaca Virginia Raggi, dal presidente della Commissione Commercio Andrea Coia e dalla Presidente del Municipio Monica Lozzi: «Abbiamo ricevuto minacce. Ma era necessario restituire ai cittadini l’agibilità di strade e marciapiedi».

La delibera 30 del 2017, che regola il commercio ambulante, nei prossimi giorni si tradurrà nello spostamento delle bancarelle da via Ugo Ojetti a piazza Primoli, nel III Municipio. Nel X vedrà il trasloco di 15 postazioni a rotazione e sei fisse da via Vasco de Gama e via Ottaviano dello Sbirro a un’area mercatale vicina, mentre nel XV Municipio si concentrerà sullo spostamento delle bancarelle da Ponte Milvio. «L’obiettivo è il dialogo con gli ambulanti, ma occorre ripristinare i criteri minimi di convivenza civile» ha spiegato la sindaca Raggi, che ha polemizzato con la presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi invitandola a fare di più sul tema degli ambulanti. Invito rimandato al mittente dalla stessa Alfonsi.

PAOLO CHIRIATTI

Fatti&Storie