Fatti&Storie

La lotta all’evasione Record di incassi

Fisco

Roma Oltre 20 miliardi dal recupero dell’evasione fiscale (+5,8% rispetto al 2016) e 6,5 miliardi dalla rottamazione delle cartelle. Il gettito spontaneo, complessivamente oltre 412 miliardi, è in crescita di quasi il 2%. Questi i numeri sul 2017 dell’Agenzia delle Entrate. Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, presente alla sede dell’agenzia, ha parlato di «un quadro quantomeno incoraggiante». «Si conferma che la riscossione è in crescita, e porta a risultati decisamente superiori a quelli previsti in base alle nuove norme», ha ha detto il ministro, parlando di un «fenomeno che rimane, è strutturale, e ci permette di guardare al futuro con maggiore fiducia» per «continuare la strategia delle riforme». Per Apdoan la maggiore criticità è l’evasione dell’Iva ma ci stiamo lavorando. A Telefisco il ministro ha anche spiegato che, per quanto riguarda la fatturazione elettronica obbligatoria, «quest’anno si inizia un percorso che si chiuderà nel 2019». Su Twitter ha poi affrontato il problema del rischio di una manovra bis in primavera. «Rischio manovra? La finanza pubblica va nella direzione giusta - ha spiegato Padoan - riduzione del deficit e al tempo stesso sostegno alla crescita». «L’Italia - aggiunge Padoan - continua a rispettare gli impegni. La strategia del 'sentiero stretto' sta ricostruendo solidità e credibilità». Il premier Paolo Gentiloni, presente anche lui all’Agenzia, ha detto che l’obiettivo del Governo è «puntare alla responsabilità fiscale per ridurre la pressione fiscale». E «questo significa, da un lato, lavorare per rendere più semplice la vita dei contribuenti e, dall’altro, un più efficace lavoro di controllo di individuazione evasione». «Questi risultati», ha proseguito Gentiloni, possono contribuire ad una «riduzione delle tasse necessaria per lo sviluppo della nostra economia», anche se «non è semplice».

Articoli Correlati
Fatti&Storie