Fatti&Storie

Trovata in due trolley 18enne fatta a pezzi

macerata

MACERATA Smembrato e nascosto in due trolley. Così è stato trovato il cadavere della 18enne romana Pamela Mastropietro dai carabinieri di Pollenza, in provincia di Macerata, a seguito della segnalazione di un automobilista che aveva visto le valigie in una scarpata lungo la strada della zona industriale di Pollenza. Grazie alla prima ispezione del medico legale e alle indagini dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Macerata, si è potuto stabilire rapidamente l’identità della giovane che si era allontanata volontariamente dalla comunità di recupero “Pars” di Corridonia, dove era ospitata, nel pomeriggio del 29 gennaio.

Resti ripuliti dal sangue

Della scomparsa della 18emme si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto” ed era partito un appello sui social network da parte dei cittadini e dell’amministrazione comunale della città. La giovane era fuggita senza telefono né documenti, portandosi dietro solo un grande trolley. Forse proprio uno dei due ritrovati nella scarpata con all’interno nascosti i macabri resti. Non sono stati trovati brandelli di vestiti, mentre i pezzi del corpo erano senza tracce di sangue e risultano essere stati perfettamente ripuliti. I carabinieri di Macerata, che stanno svolgendo le indagini, stanno lavorando per trovare ulteriori conferme e seguire gli spostamenti della 18enne nei giorni scorsi. Le due valigie sono state segnalate da un automobilista di passaggio che ha pensato si trattasse di refurtiva di un furto o forse anche di droga.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie