Fatti&Storie

Atac, sì alla delibera sul piano per il concordato

Roma

L'Assemblea Capitolina ha dato via libera con 27 voti favorevoli (tutti dalla maggioranza M5S, con 6 contrari e nessun astenuto) la delibera che da mandato al rappresentante del Campidoglio nel Cda di Atac per esprimere parere favorevole a presentare il piano per il concordato preventivo in continuità. Il Pd non ha partecipato alla votazione, contrari Fratelli d'Italia e Sinistra per Roma di Stefano Fassina.

Entro il 26 gennaio. L'Atac, 100% di proprietà del Campidoglio, dovrà presentare il documento entro il 26 gennaio presso la sezione fallimentare del Tribunale di Roma. Alla votazione finale era presente in Aula anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. La delibera approvata autorizza anche il regolamento degli strumenti finanziari previsti per il percorso del concordato. Una volta depositato il piano, il Tribunale dovrà sottoporlo all'assemblea dei creditori. Atac è in rosso per circa 1,3 miliardi di euro. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie