Spettacoli

L’indie pop firmato Frah Quintale

Torino/Musica

TORINO È uno dei nomi più “caldi” della scena indie-pop italiana. Si chiama Frah Quintale e ha alle spalle un passato rap nei Fratelli Quintale, prima di intraprendere la carriera solista. Dopo una serie di ep, l'artista bresciano, domani all'Astoria (ore 21, tutto esaurito), ha pubblicato a fine novembre il suo primo vero cd, “Regardez Moi”, che lo vede spostarsi verso un accattivante pop d'autore. 

«È un disco che parla dei treni che ho preso e di quelli che ho perso - racconta - è un collage di un anno vissuto tra Brescia e Milano e del rapporto amore/odio che si prova con la propria città quando la si lascia per un posto nuovo. Nel disco parlo di me e delle persone che sono entrate e uscite dalla mia vita nel giro di 365 giorni, delle relazioni quando sono belle, quando iniziano a complicarsi e quando è così tardi che puoi fare solamente i conti con quello che hai sbagliato». 

Tra i brani anche il nuovo singolo “Floppino”, canzone nostalgica e sentimentale, corredata da un malinconico video che vede protagonista il solito ragazzo con la testa gigante di cartapesta, uno dei marchi di fabbrica di Frah Quintale.

In alternativa, ecco allo Spazio211 concerti di Colombre (oggi) e C+C=Maxigross (domani), mentre al Blah Blah suoneranno The Devils (oggi) e Jessica 93 (domani).

Al FolkClub, domani per Buscadero Nights, arriva il folk/rock dell'americano Thom Cachon. Per gli incontri, oggi alle 14 alla Feltrinelli Stazione Porta Nuova, ci sarà il rapper Sfera Ebbasta con “Rockstar”.

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli