Fatti&Storie

Fs-Anas, nasce supergruppo di strade e ferrovie

Mobilità

ROMA Strade, ferrovie, trasporto pubblico e delle merci tutto insieme in un solo gruppo: è nato il primo polo trasportistico d’Europa. Infatti con la firma dell’accordo stipulato con Ferrovie dello Stato, Anas va ad affiancarsi a Rfi e Italferr, e alle altre società del gruppo Fs, fra cui Trenitalia, Mercitalia e Busitalia, che trasportano passeggeri e merci su ferro e gomma. Un gigante con un fatturato da 11 miliardi di euro l’anno. E nella nuova configurazione, Fs conta 81mila dipendenti, 108 miliardi di euro di investimenti promessi nei prossimi 10 anni e un capitale investito di circa 50 miliardi di euro.

Un colosso senza eguali

Ieri la presentazione che ha seguito di pochi minuti il parere positivo dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. Il via libera ha fatto nascere un colosso che non ha eguali. I 2,3 miliardi di veicoli che percorrono annualmente 64,5 miliardi di km su strade e autostrade in gestione ad Anas vanno così a sommarsi al traffico gestito dal Gruppo: circa 750 milioni di passeggeri l'anno su ferro, 290 milioni su gomma e 50 milioni di tonnellate merci. E, in risposta al deficit ancora esistente per il tpl, Fs risponde con la differenziazione dei servizi (ferro+gomma), e con investimenti che, assicura, arriveranno.

Protocollo con il Mibact

Non solo trasporto: Anas ha stipulato un protocollo di intesa al Mibact per valorizzare il patrimonio archeologico che emerge nei cantieri. Proprio come già accade per i metrò. Nasce una nuova figura, l’archeologo di cantiere che darà il contributo dal progetto esecutivo fino alla realizzazione dell’opera.

STEFANIA DIVERTITO

Articoli Correlati
Fatti&Storie