Sport

Con "Due di uno" su Fox Sports storie di vite parallele

sport

SPORT Uno vince, l'altro perde. Si Chiama "Due di uno" il nuovo programma di storytelling di Fox Sports che, partendo dalla fotografia di un momento sportivo importante, procede per narrazioni parallele e racconta appunto la storia di due personaggi: quella di chi ha fatto la storia e quella di chi il treno per la gloria l'ha perso, di eroi su cui la storia ha acceso la luce ed antieroi che dopo quello scatto sono naufragati dell'oblìo.

"Due di uno", che ha già esordito su Fox Sports (canale 204 di Sky) il 5 gennaio scorso, è condotto da Michele Dalai: i racconti sono accompagnati dalla chitarra dal musicista e cantante Jack Jaselli. Nella prima puntata Dalai ha preso le mosse da una foto risalente al 1996. Più precisamente al 16 ottobre 1996. Ronaldo, quello che poi chiameremo "il fenomeno", salta come birilli tutti i giocatori del Compostela con una serpentina che lo consegna nell’Olimpo del calcio Mondiale. L’ultimo di questi difensori si chiama William e cade per terra in modo goffo permettendo a Ronaldo di segnare il suo gol più bello di sempre e di consegnarsi alla storia del calcio. In uno stesso scatto, due destini diversi: uno sarà Ronaldo, l'altro resterà l'anonimo Willian. Dalai si soffermerà sempre su quest'ultima figura, quello che non vince, che si trova lì per caso, che ha fatto parte del fondale su cui il vincente ha scritto la propria leggenda.   

"Due di uno" non è solo un programma di storytelling ma una narrazione gemella che affianca eroe a antieroe. Dove il secondo può essere personaggio grottesco o semplice complemento d’arredo ma con la capacità comunque di regalarci un’emozione.

La seconda puntata in onda il 23 gennaio.

METRO

Articoli Correlati
Sport