Sport

Juventus-Genoa Per Dybala prova d'appello

Coppa Italia

CALCIO Prima del big match di sabato sera, contro la Roma allo Stadium, il Genoa negli ottavi di Coppa Italia. La Juventus stasera non potrà permettersi passi falsi perché, per dirla con Allegri, «un’eventuale eliminazione ci farebbe affrontare la Roma con uno stato d'animo diverso». Ovvero: negativo. Rischio insomma da evitare. Così, pur dovendo ricorrere a un turnover ragionato, la Signora non scherzerà. Attendendosi una risposta concreta innanzi tutto da Dybala, probabilmente schierato centravanti nel 4-3-3, «modulo nel quale può ricoprire solo quel ruolo». Via con la Joya, allora. Ma senza Buffon, Mandzukic e De Sciglio, a forte rischio pure per la sfida contro i giallorossi. «Paulo è un giocatore intelligente. Ci aspetta una partita da vincere, utile anche a lui per sbloccarsi e magari per tornare al gol». Non solo quello, però: «Lui è un giocatore da 15-20 reti a campionato, a inizio stagione è andato oltre la media: deve servire anche assist, altrimenti si snatura». Detto questo, «la Coppa Italia è un obiettivo che vale come gli altri e negli ultimi tre anni l’abbiamo sempre vinta». Alla Roma si penserà da giovedì, con la mente possibilmente sgombra da cattivi pensieri. Quanto al Genoa, sotto la gestione Ballardini sta marciando con una media da Europa League (8 punti in 5 partite) e stasera riproporrà al calcio italiano – non dal primo minuto – Giuseppe “Pepito” Rossi: per lui, sfortunatissimo talento, obbligatorio e inevitabile un applauso.

DOMENICO LATAGLIATA

Articoli Correlati
Sport