Job

La colletta on line da record dei ricercatori bolognesi

WWWORKERS

Wwworkers è la community dei lavoratori della rete, dipendenti o imprenditori che operano con le nuove tecnologie e che si raccontano su wwworkers.it e su Metro.

Hanno raccolto in rete oltre 800mila euro con un progetto basato sul grafene. Decidendo di fatto di allargare la compagine societaria ad altri investitori virtuali, ma molto reali.
Questa è Graphene XT, realtà nata a Bologna ad opera di un team di giovani ricercatori e oggi uno dei casi di successo italiani nell’equity crowdfunding, ovvero la moderna “colletta” online allargata agli investitori nostrani.
«Abbiamo raccolto molto di più di quello che ci aspettavamo. Ed è stata una sorpresa straordinaria. Nel giro di poco tempo abbiamo ricevuto potenzialmente 830mila euro, anche se poi abbiamo accettato 530mila euro da 156 investitori», afferma Simone Ligi, 46enne CEO di Graphene XT, nato in Germania e originario di Montefelcino, nell'entroterra tra la Romagna e le Marche. Simone ha in tasca una laurea in chimica industriale, un dottorato di ricerca e poi ha trascorso dieci anni in una multinazionale.
La società è nata da un gruppo di amici di università. Il team è composto da cinque dipendenti e una decina di collaboratori esterni ed è basato all’università Bologna, facoltà di ingegneria e chimica dei materiali. Il grafene è un materiale costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio. Ha la resistenza meccanica del diamante e la flessibilità della plastica. «Si tratta di una nanotecnologia promettente: le scoperte potrebbero aprire nuovi mercati, diversi da quelli ipotizzati inizialmente», precisa Simone, in società con , in società con Gaetano Santucci, Mario Siniscalchi, Loris Giorgini.

GIAMPAOLO COLLETTI
@gpcolletti

Articoli Correlati
Job