Fatti&Storie

Gas a scuola altri sei ricoveri

TORINO/INTOSSICATI

S. GIORGIO CANAVESE Ancora malori nella scuola dove decine di bambini sono stati male per il monossido di carbonio. Ieri mattina la dirigente scolastica Filomena Filippis e cinque dipendenti della “Carlo Ignazio Giulio” di san Giorgio Canavese sono stati ricoverati negli ospedali di Ivrea e di Cuorgné perché hanno accusato malori provocati da intossicazione. Nell’istituto sono intervenuti i tecnici dei Vigili del fuoco per individuare l’origine della fuga di monossido di carbonio, ma non è stata rilevata alcuna  perdita. Intanto la procura di Ivrea ha aperto un’inchiesta, finora senza ipotesi di reato. Lunedì nella stessa scuola si erano sentiti male 37 alunni, molti dei dei quali sono stati portati d’urgenza negli ospedali del circondario. Anche quattro insegnanti e due bidelle avevano accusato malori. Tutti gli altri allievi dell’istituto, oltre  cento, erano stati convocati negli ospedali della zona per i controlli e circa 30  hanno dovuto essere trattati nelle camere iperbariche. Gli studenti più colpiti erano nella palestra vicina al locale caldaia. Nel fine settimana la scuola era rimasta riscaldata e chiusa per tre giorni e la dispersione di monossido dalla canna fumaria interna era davvero elevata. Martedì il sindaco Zanusso ha firmato un’ordinanza per la chiusura dell’istituto.  
ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Fatti&Storie