Fatti&Storie

Gtt: 24 ore di stop contro il piano Appendino

Torino/Trasporti

TRASPORTI Altro stop ai mezzi Gtt. Dopo i due scioperi di novembre, da questa mattina i dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico incroceranno le braccia per 24 ore contro le decisioni dell’amministrazione Appendino sulla revisione della rete e per il piano industriale. Il servizio è garantito dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15 per il trasporto urbano e suburbano e per la metropolitana, mentre le linee extraurbane gestite da Gtt funzioneranno da inizio servizio alle 8 e poi dalle 14.30 alle 17.30. In una lettera ai torinesi, i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, che hanno indetto lo sciopero con Faisa-Cisal e Fast- Confsal, denunciano che la giunta M5s, «a dispetto di quanto promesso in campagna elettorale, sta smantellando il sistema di trasporti della nostra città, già fortemente in difficoltà». Per loro il piano di revisione «nasconde la riduzione del servizio da e per la periferia», mentre l’immobilismo della Sindaca «rischia di far fallire la più grande azienda piemontese che dà occupazione a circa 5 mila persone e ad altre 15 mila nell’indotto». Per risolvere parte di questi problemi il governo ha stanziato 40 milioni di euro: «Il trasporto pubblico locale ha bisogno di grandi investimenti che non sono mai stai fatti prima, ma che adesso sono in campo», ha detto il ministro Graziano Delrio, contrario alla privatizzazione. Andrea Giambartolomei

Articoli Correlati
Fatti&Storie