Spettacoli

The Punisher, la vendetta di un veterano Usa su Netflix

Serie Tv/The Punisher

ROMA È un veterano della guerra in Afghanistan il protagonista di “The Punisher,” serie Netflix di recente debutto incentrata su Frank Castle, soldato che di ritorno negli Usa si è visto uccidere la famiglia e ha giurato vendetta. Interpretata da Jon Bernthal (lo Shane di “The Walking Dead”) e scritta da Steve Lightfoot la serie dedica molta della narrazione ad argomenti spinosi negli Usa come il controllo delle armi, la reintegrazione dei veterani, gli attentati. Tanto che la serie, uscita prevista metà ottobre, è stata posticipata di alcune settimane dopo la strage di Las Vegas.

Mr. Lightfoot, di che parla la serie? 
The Punisher è la storia di un uomo in cerca di vendetta per la morte dei suoi cari, ma è anche la storia di un veterano di guerra che non si è sentito mai a casa. La storia è ambientata a New York, e l’enormità di questa città amplifica l’alienazione e la solitudine.

Jon, ha incontrato veterani? 
Sì, e non solo di Iraq e Afganistan, pure di Vietnam e Seconda guerra mondiale: nessuno ha una storia uguale all'altro. Di loro ho imparato ad apprezzarne la durezza e il cameratismo. Dei più giovani, mi ha commosso sentire di come di sono sentiti abbandonati al loro ritorno negli Usa.

Avete usato le loro storie? 
Ci ha colpito che molti evocavano con affetto le serate insieme, a raccontarsi storie e suonare insieme, così abbiamo inserito scene dove Frank suona la chitarra coi commilitoni dalle quali si evince quanto sono uniti.

Steve, nella serie si parla di stress post traumatico e di controllo delle armi. 
Sì, c’è un giovane veterano traumatizzato che perde il controllo e un politico vigliacco. La sua storia è legata all’abuso delle armi, ma abbiamo cercato di non prendere posizione. Ho pensato fosse più giusto che ogni personaggio avesse libertà di parola e lo spettatore decidesse con la sia testa. Se una serie è fatta bene, si capisce quello che è giusto.

Jon, Frank è un cattivo? 
Chi sono i cattivi? La verità è che nessuno pensa di esserlo: un cattivo se interpellato dirà di avere le sue ragioni. The Punisher in questo senso è particolarmente realistica...

LORENZA NEGRI

Spettacoli