Spettacoli

U2, in Songs of Experience tante lettere scritte da Bono

Musica/U2

ROMA È uno dei dischi più attesi dell'anno. Esce domani “Songs Of Experience” degli U2, ideale seguito di “Songs Of Innocence”, il controverso disco “regalato” agli utenti iTunes nel 2014. Il nuovo cd, ascoltato in anteprima, è stato pensato da Bono come una serie di lettere ai propri cari, scritte dalla prospettiva di un uomo vicino alla morte, con l'aggiunta di riflessioni sulle ultime vicende politiche mondiali (dalla Brexit a Trump).

Diciamolo subito: è un lavoro più riuscito e ispirato del precedente, fra rock potente, ballate suggestive e un pizzico d'elettronica.

Nei testi si parla di crisi di mezz'età, nostalgia, paura e caducità della vita, con la forza dell'amore come unica speranza. Struggente l'iniziale “Love Is All We Have Left”, con la voce di Bono “effettata”, mentre “Get Out Of Your Own Way”, “American Soul” e “Summer Of Love” (ai cori Lady Gaga) mostrano l'anima più politica.

Più giocosa e ironica “The Showman”, mentre “13 (There Is A Light)" chiude il cerchio con una tenera dedica ai figli.

DIEGO PERUGINI

Spettacoli