Fatti&Storie

Robinho condannato a 9 anni per stupro

Stupro

MILANO Nove anni di carcere. Questa la condanna inflitta dal tribunale di Milano all’ex giocatore del Milan e della Nazionale brasiliana Robinho, accusato di violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza albanese, all’epoca dei fatti 22enne. Il fatto avvenne in una discoteca di Milano il 22 gennaio 2013. Assieme a Robinho, che in quel periodo giocava nel Milan e ora milita nell’Atletico Mineiro, c’erano altre cinque persone. Il pm aveva chiesto la condanna a 10 anni. Quanto agli altri 5 uomini che erano assieme a Robinho, il processo nei loro confronti è stato sospeso per «irreperibilità» degli imputati. Robson de Souza, meglio noto come Robinho, era già stato arrestato nel 2009 in Inghilterra per il presunto stupro di una 18enne, ma poi era stato assolto.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie