Fatti&Storie

La Ue: "I No-vax sono responsabili morali dei morti"

Vaccini

I movimenti no-vax hanno la "responsabilità morale" per la morte di bambini il cui decesso è dovuto alla mancata vaccinazione. Lo ha detto il commissario europeo alla Sanità, Vytenis Andriukaitis, rispondendo a una domanda sulle posizioni del Movimento 5 Stelle in Italia durante una conferenza stampa per presentare un rapporto sullo stato della salute nell'Unione Europea. "Le famiglie che seguono le raccomandazioni" dei movimenti no-vax "sono costrette a seppellire i loro bambini. E' accaduto quest'anno a una coppia di genitori. Quelli che si oppongono ai vaccini dovrebbero rendere visita a questa famiglia e andare alla tomba di questo bambino", ha spiegato Andriukaitis.   I movimenti no-vax "facciano il giro dei cimiteri europei, dove ci sono ancora tombe di persone morte all'inizio del 19esimo secolo perché non c'erano vaccini", ha detto il commissario: "Questi movimenti ci riportano decenni indietro, agli anni dell'oscurantismo". 

Morbillo. In Italia "la riduzione delle vaccinazioni ha portato a un'epidemia preoccupante di casi di morbillo nel 2016 e 2017", scrive la Commissione europea nel suo rapporto sullo Stato della salute nell'Ue.    Secondo l'esecutivo comunitario, sono stati registrati 865 casi di morbillo nel 2016 e 2.851 nel 2017. Dei casi riportati quest'anno, "l'89% delle persone (in gran parte bambini) non erano vaccinati", sottolinea la Commissione. 

Articoli Correlati
Fatti&Storie