Fatti&Storie

A 14 anni accoltella la compagna di scuola

VIOLENZA A IVREA

TORINO Con un coltello ha ferito la rivale al braccio e alla gamba. Una lite nata per pettegolezzi malevoli diffusi tra gli amici e per vecchi rancori nonostante la giovane età delle protagoniste: 14 anni la prima, 15 la seconda. È successo alla periferia di Ivrea, davanti all’Itis Camillo Olivetti, martedì pomeriggio.

Qui la più giovane delle due ragazze era andata ad aspettare la rivale alla fermata dell’autobus e, dopo un nuovo litigio, ha ferito l’altra ragazza. La vittima è stata aiutata da alcuni compagni ed è stata portata al pronto soccorso dove le sue ferite, non gravi, sono state curate. Nel frattempo gli agenti del commissariato di Ivrea, diretti da Gianluigi Brocca, hanno rintracciato la 14 enne, che si era dileguata.

Dopo aver affermato di non essere colpevole, ha subìto una perquisizione fisica: addosso nascondeva il coltello ancora sporco di sangue e ha ammesso tutto. Così è stata affidata ai suoi fratelli ed è stata denunciata alla procura presso il tribunale dei minorenni per lesioni gravi e porto di armi da taglio: «Dobbiamo valutare l’episodio - spiega la procuratrice Anna Maria Baldelli -. Tanto più grave è il reato, tanta più attenzione va data al caso per garantire opportunità reali e durature di recupero della giovane».

ANDREA GIAMBARTOLOMEI
(Foto da Google Maps)

Fatti&Storie