Fatti&Storie

Bambini migranti Cantone: «Stop allo sfruttamento»

Diritti del bambino

ROMA «Bisogna lavorare per evitare lo sfruttamento dei tanti ragazzi che arrivano soli attraverso questi fenomeni migratori “biblici”» ha dichiarato il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone, in occasione di Children on the move, evento organizzato da FMSI a Roma proprio nella Giornata Mondiale dei Diritti del bambino. «Fenomeni migratori che devono essere governati nel rispetto delle regole, come anche lo sfruttamento successivo» ha aggiunto. «Bisogna contrastare chi pensa che questo fenomeno sia un’occasione per fare affari, creando le condizioni affinché questi ragazzi che arrivano nel nostro Paese sperando di far fortuna, non vengano risucchiati in fenomeni criminali. La mia lamentela - come cittadino - è che di questi temi si occupa soltanto il mondo associativo e pochissimo le istituzioni, se non quando ne parlano i servizi televisivi. Bisogna creare le condizioni per dar luogo ad un’accoglienza vera, evitando speculazioni da parte di chi mette a disposizione le strutture, affinché questi ragazzi possano inserirsi nella società».

Nel frattempo, però, in occasione del convegno promosso dalla Fondazione marista di solidarietà internazionale (FMSI), nella giornata Mondiale per i diritti del Bambino, è stato presentato un paper congiunto "Children on the move". «Il fenomeno migratorio vive una crisi senza precedenti. L’educazione dei bambini in movimento è strumento fondamentale per proteggere i loro diritti»: questo è ciò che emerge dal documento.

Il paper, condiviso con le principali organizzazioni impegnate sul fronte dei diritti dei minori (FMSI, Save the Children, Croce Rossa Italiana, Jesuite Refugees Service, Focsiv, Terres des Hommes) è fondato sul pilastro dell’istruzione come requisito fondamentale per l’inclusione dei minori migranti.

«L'educazione e la formazione sono le fondamenta per un mondo migliore, un mondo che deve essere costruito senza rabbia e al di fuori dei conflitti: abbiamo il dovere di abbattere le disuguaglianze e il dolore»: così ha detto Marzia Ventimiglia, direttore generale FMSI . Ad esempio «La presa d'atto delle Nazioni Unite delle drammatiche condizioni in cui si trovano i migranti in Libia, è una denuncia tardiva, ma cruciale».

La Conferenza "Children on the move" è stata organizzata in occasione del suo decimo anno di attività e della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia a palazzo San Macuto dalla Fondazione Marista per la Solidarietà Internazionale, la cui missione è la tutela dei diritti dei minori nel mondo. Per l'ocacsione è stato proiettato anche il documentario "La forza delle donne", di Laura Aprati e Marco Bova girato in Iraq, tra Kurdistan Iracheno e Mosul assediata ed in Libano.

 

Fatti&Storie