Spettacoli

Marilyn Manson Ecco “L’anticristo (del rock)”

Torino/Musica

MUSICA  La sua parola d’ordine è “trasgredire”. Per smuovere le coscienze, provocare gli animi, offendere i benpensanti. Diego Perugini. È uno degli artisti più discussi e controversi della storia recente del rock, Marilyn Manson, mercoledì al Pala Alpitour (ore 20, euro 51.75). 
Col suo look da film horror, la musica cupa e aggressiva, i testi violenti e le prese di posizione su sesso, politica e religione, s’è guadagnato soprannomi poco lusinghieri come “L’anticristo del rock” ed è stato spesso al centro di dure contestazioni. A volte con accuse pesantissime, come quella di istigare i giovani a commettere i crimini più efferati. 
Per questo e altri motivi anni fa si arrivò anche al boicottaggio dei suoi concerti italiani da parte di alcuni politici. E qualche polemica, più circoscritta, c'è stata pure pochi mesi fa a Villafranca, con una parte della comunità che chiedeva di annullare il live scaligero. 
Manson presenterà il nuovo album “Heaven Upside Down”, che lo vede alle prese con un suono violento e urlato, quasi come ai vecchi tempi. In scaletta anche il singolo “Kill4me“, dal videoclip a tinte forti con protagonista Johnny Depp. Diego Perugini

Articoli Correlati
Spettacoli