Tecno

Xbox One X, la console più potente di sempre

games

Ai più appassionati non rimane che criticare il non elevatissimo numero di giochi in esclusiva. Ma ne arriveranno altri, garantiscono da Redmond dove puntano molto sulla vendite natalizie della nuova creatura. Per il resto, all’Xbox One X in commercio da pochi giorni non si può dire nulla. Più potente del 40% rispetto a qualsiasi altra console in circolazione, consente di giocare in 4K e Hdr, se il vostro tv supporta questa risoluzione e questo standard, e una cinquantina di titoli sono stati riprogettati per dare il meglio in massima definizione: da Fifa 18 ad Assasin’s Creed: Origins, dove la sabbia delle piramidi egizie pare di calpestarla, fino a Forza Motorsport 7, dove sfidarsi pure al volante dei tir, Super Lucky’s Tale, Gears of War 4 o Destiny 2. Ne arriveranno presto altri 70 fino a un totale di 160. Nel complesso, i giochi sono 1.300 e le esclusive 220. Mentre il 12 dicembre arriverà l’adrenalinico sparatutto PlayerUnknown’s Battlegrounds. Xbox One X è l’ultimo, estremo passo che aggiorna l’ecosistema Xbox One visto che è retrocompatibile con accessori e giochi e anche con una selezione di titoli di Xbox 360 e della console originale. Insomma, quello che si chiama un modello “mid gen”. Piccola ed elegante, la macchina – che monta 1 terabyte di memoria – è silenziosa e rivista nel design. Il processore (6 teraflop grazie a 8 core che lavorano a 2,3GHz) e i 12 GB di Ram, di cui 9 utilizzabili da giochi, oltre alla scheda video e Ram ti portano dritto nei dettagli di ogni gioco. Le frequenze di fotogrammi sono più fluide, i tempi di caricamento ridotti, anche su televisori da 1080p. Fra l’altro, il passaggio da una vecchia console è semplicissimo, basta trasferire i titoli su un hard disk esterno o tramite la rete locale. Puoi vederci anche i Blu-ray UltraHd e ovviamente sfruttarla come hub multimediale per Netflix, Amazon Prime Video, Mediaset Premium e Now Tv. Costa 499 euro.

SIMONE COSIMI

 

 

LG Q6

Il Q6 di LG sfoggia una fotocamera frontale con grandangolo da 100 gradi, per selfie di gruppo notevoli, e un display FullVision, per la prima volta implementato in un modello di fascia media, che ne fa un ottimo compagno di viaggio, per esempio negli spostamenti di tutti i giorni, senza sacrificare l’usabilità grazie al formato, comodo da tenere anche con una mano sola. Costa 299 euro.

 

Amazon Fire Tv Stick

Il “negozio del mondo” entra nei salotti italiani con un “dongle”, una pennetta Hdmi che trasforma il tv in un hub multimediale. Dà infatti accesso a cedere ai contenuti di Amazon Prime Video, Netflix, YouTube e a più di 4mila fra app e giochi. Nel telecomando ci sono un processore quad-core, 1 GB di Ram e 8 di memoria. Costa 59,90 euro (39,90 per abbonati Prime).

 

Sony Aibo

Dopo 10 anni, in piena febbre da robot, Sony rispolvera Aibo, il cane-androide uscito di produzione nel 2006. Si muove lungo 22 assi, gli occhi sono pannelli Oled, fa un sacco di versi e dura due ore. Impara dagli amici umani, modificando il comportamento. Parla anche con l’app My Aibo. Prima in Giappone poi altrove per circa 1.500 euro.

 

 

Articoli Correlati
Tecno