Fatti&Storie

Mattarella: «Per Ema ottimo gioco di squadra»

MILANO/EMA

SALUTE «C’è stato un impegno comune per l’Ema (l’Agenzia Europea del Farmaco, ndr) a Milano. La città ha già ottenuto un successo con il riconoscimento di un’idoneità di alto livello, ma speriamo che il successo sia pieno». È l’augurio espresso ieri dal presidente Mattarella all’inaugurazione del nuovo Campus della Humanitas University a Rozzano. Mattarella ha sottolineato «la convergenza e l’impegno di governo, Regione e Comune per raggiungere un traguardo che consentirebbe alla città di compiere un nuovo passo nel protagonismo in Europa». Viva il gioco di squadra, insomma, un concetto ribadito anche da Sala e Maroni. «Facciano un bell’incrocio di dita collettivo», in vista della decisione che arriverà il 20 novembre, ha detto Sala. «Se vinceremo,  spero che nessuno farà la gara per prendersi il merito. Così come spero che, in caso di insuccesso, non ci sia nessuno di quelli rimasti in panchina, che criticherà il lavoro fatto». «È stato fatto un grande gioco di squadra. Tutte le istituzioni si sono unite in un grande lavoro di squadra, cosa che non accade spesso in Italia, ma qui è successo», gli ha fatto eco Maroni. Ma ieri è stato il giorno del taglio del nastro del nuovo Campus di Rozzano: 25 mila mq  high-tech in grado di ospitare 1.200 studenti, un investimento da 100 milioni per i futuri medici , infermieri e fisioterapisti. METRO 

Fatti&Storie
Uranio impoverito