Tecno

Test iPhoneX: ecco se vale 1200 euro

apple

Come al solito, fare le cose è più semplice che raccontarle. Lo stesso vale per l’iPhoneX, lo smartphone del decennale che abbiamo avuto fra le mani appena sbarcato sul mercato, dallo scorso 3 novembre. Una settimana per capire come il nuovo dispositivo di Apple, un piccolo mostro con display Oled battezzato Super Retina da 5,8 pollici, cornici ridotte al minimo, nuovo chip A11 Bionic con 3 GB di Ram, possa cambiarci la vita. E spingerci a sborsare quei 1.189 euro (taglio da 64GB) e 1.359 (256 GB). Ne vale davvero la pena? La risposta è chiara: se si è orientati verso un “device” di fascia alta senza dubbio. Se, cioè, si è disposti a sborsare dai 700 euro in su, iPhoneX garantisce un’esperienza di assoluto livello. E originale. Perché se è vero che, in fondo, la tecnologia di riconoscimento facciale già esiste, la Mela ha il pregio di mettere il suo FaceID al servizio di un ecosistema infinito. Così si chiama la tecnologia che realizza e analizza oltre 30mila punti del volto, creando una mappa tridimensionale e incrociandola con l’immagine 2D. Lo smartphone si sblocca in un secondo o anche meno, basta guardarlo (niente paura, supera quasi sempre l’ostacolo occhiali, sciarpe o barbe). E ogni app a cui si accedeva con l’impronta digitale passa ora dall’analisi della faccia, memorizzata nel dispositivo. La chicca sono le Animoji, emoji a cui dai vita col tuo volto. iPhoneX si usa bene con una mano, il pensionamento del tasto Home non si fa sentire, il comparto fotografico, specie con le modalità Ritratto, regala ai selfie un salto di qualità. E il design resistente a polvere e acqua, con quel mix di vetro (che consente la carica a induzione) e acciaio chirurgico inossidabile fanno il resto. SIMONE COSIMI

 

 

Philips Oled 9002

Ultra slim, con una base in alluminio, il tv 9002 di Philips sfoggia l’esclusiva tecnologia Ambilight sui tre dello schermo: le immagini prendono vita oltre il pannello da 55’’, proiettando la luce sulla parete. Tre modalità: classica, musica e game. Il cuore è del processore P5 Perfect Picture per colori più vivaci. Il telecomando ha un tasto Netflix. Costa 2.299 euro.

Braun Series 9

Un pezzo hi-tech per radersi. Il Series 9 propone soluzioni avveniristiche tipo la lamina d’oro nel trimmer rivestita in nitruro di titanio, per ridurre attrito e garantire massima delicatezza. Oppure la testina SyncroSonic: produce 40mila movimenti trasversali al minuto leggendo la densità della barba e regolando la rasatura. Il design è eccezionale. Costa 449,99 in argento, nero e oro.

Lavazza Jolie Plus

Compatta, silenziosa (solo 44 dB), Jolie Plus offre due modalità (caffè corto o lungo) e dà spazio alla tazzona grazie alle griglie removibili. In aggiunta alla funzione di espulsione automatica della capsula, ti dice con una spia quando il cassetto di raccolta è pieno e quando il serbatoio è vuoto. Costa 99,90 euro in due tinte di grigio metallizzato e finiture in metallo cromato.

 

 

 

Articoli Correlati
Tecno