Fatti&Storie

Alta Velocità, al Tar pendolari sconfitti

Milano/Torino

TRASPORTI Una doccia fredda per i pendolari tra Milano e Torino: l’Autorità dei trasporti non può imporre alle compagnie ferroviarie di vendere abbonamenti validi anche per le tratte ad alta velocità, come quella tra il capoluogo piemontese e quello lombardo. 

Ko Federconsumatori e comitato dei pendolari
Lo ha stabilito ieri il Tar del Piemonte che ha respinto il ricorso con cui Federconsumatori e dal Comitato Nazionale Pendolari Av chiedevano di annullare una delibera emessa nel maggio 2016. Con quella decisione l’Autorità dei trasporti dava ragione alla Ntv (società dei treni Italo) che negava la possibilità di fare abbonamenti per la tratta Milano-Torino e non garantiva ai pendolari la possibilità di accedere al servizio. 

Vince il principio del libero mercato
Per i giudici del Tar nel settore dell'alta velocità vige il libero mercato, per cui ogni società può decidere liberamente.

ANDREA GIAMBARTOLOMEI

Fatti&Storie
Uranio impoverito