Fatti&Storie

Vandali alle Vallette bufera su Luca Beatrice

TORINO

TORINO «Ci sarebbe davvero da discutere seriamente. Le #lucidartista vandalizzate e distrutte alle Vallette. Per decenni sono state rispettate e amate dai torinesi. Ora a qualcuno per puro spirito demagogico è venuto in mente di portarle in periferia. Ci sono luoghi dove la bellezza e la cultura non arrivano; vanno lasciati al loro triste destino». Con queste parole, pubblicate ieri su Facebook, Luca Beatrice, noto curatore d’arte e presidente del Circolo dei lettori torinese, si è attirato una ridda di polemiche.

La vicenda è nota: lo scorso fine settimana alcuni vandali hanno distrutto le installazioni luminose allestite in piazza Montale. Le frasi di Beatrice sono state subito deplorate dal Movimento 5 Stelle: «Parole incompatibili con il suo ruolo alla guida di un ente che percepisce lauti finanziamenti regionali, e che denotano una visione elitaria della cultura, confinata nei soliti salotti bene torinesi. Non bastano le scuse, l’assessora regionale Antonella Parigi chieda subito le dimissioni di Beatrice», hanno dichiarato i consiglieri regionali pentastellati Francesca Frediani e Davide Bono. La stessa Parigi ha bollato le frasi di Beatrice come «parole a vanvera», auspicando le sue scuse. In giornata la sindaca Chiara Appendino si era detta rammaricata per il raid vandalico: «Una beffa, oltre che un danno per l’intera città».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie