Fatti&Storie

L'ok di Sala a casa Inter nella Piazza d’Armi

MILANO/STADIO

SPORT Il nuovo centro sportivo dell’Inter? Si può fare in città. È un sostanziale via libera quello dato giovedì dal sindaco Sala all’ipotesi della società nerazzurra di realizzare il nuovo centro sportivo nella Piazza d’Armi dell’ex caserma Perrucchetti in via Forze Armate (Baggio).

«Nel rispetto delle volumetrie possibili, il Comune condivide senz’altro il progetto», ha detto Sala, «perché condividiamo l’idea di rivalutare quella zona». Unica condizione è che il piano non preveda nuovi centri commerciali: «Lo sport è un bisogno della città ma - ha ammonito  - che non mi vengano a parlare di un altro centro commerciale. Milano oggi ha bisogno di sport, di residenze universitarie, non di altre cose».

Il progetto di abbandonare la Pinetina per riunire tutte le squadre dell’Inter, dalla prima alla primavera, fino agli uffici della società, era circolato nelle scorse settimane. Le voci davano per quasi conclusa la cessione dell’area tra l’Inter e la Invimit, la società incaricata di valorizzare il patrimonio demaniale dello stato. 

Collegata all’operazione Inter-Baggio, il destino di San Siro, il cui futuro «non è facile», ha spiegato Sala, è necessario «capire se il Milan sia davvero intenzionato a costruire lo stadio, in caso contrario si lavori su San Siro». Il Comune si è detto disponibile ad avviare un progetto con la società rossonera alla quale «stiamo illustrando le potenzialità di spazi dove costruire lo stadio. Questa verifica deve essere fatta in tempo breve», ha concluso Sala. METRO

Fatti&Storie