Fatti&Storie

Maggiore: saluto fascista 30 nostalgici denunciati

MILANO/FASCISMO

MILANO  Nonostante i divieti e gli inviti a non sfoggiare il saluto fascista, almeno una trentina di militanti di estrema destra mercoledì non ha resistito e ha alzato il braccio destro rispondendo al “Presente”. Per questo parte dei 150 neofascisti riunitisi al Campo X del cimitero Maggiore per la commemorazione dei caduti della Repubblica Sociale è stata identificata e denunciata per apologia di fascismo.

Una manifestazione comunque non paragonabile a quella dello scorso 29 aprile, quando mille camerati avevano dato vita a una parata nello stesso Campo X, facendo il saluto romano d   suscitando l’intervento della Procura che poi però chiese l’archiviazione di alcuni militanti, in quanto non c’era reato. Anche ieri gli irriducibili non hanno resistito a ricordare “L’Italia del Duce”. A ingrossare le fila dei nostalgici, gli appartenenti a  Forza Nuova, Fiamma Tricolore e Lealtà e Azione. Al termine della manifestazione alcuni militanti hanno espresso rammarico per non aver potuto esprimere liberamente  i propri “ideali”.  

I simpatizzanti di Forza Nuova saranno giovedì sera alle 20.30 in piazza Borromeo per la “commemorazione per i camerati greci”, mentre per il 2 dicembre Casapound ha annuncia un “concerto imperdibile”, la cui location è top secret.  METRO

Fatti&Storie