Famiglia

Ti nasce un figlio? Ecco come sentirsi subito papà

Famiglia

FAMIGLIA. «Care mamme, se state leggendo sappiate che questi consigli non sono per voi». Inizia così l’inedito vademecum stilato da esperti neonatologi del Punto Nascita di Humanitas San Pio X di Milano. «Non è immediato per un uomo sentirsi padre - spiega il dott. Marco Nuara, neonatologo di Humanitas San Pio X -. Per molti questa consapevolezza arriva dopo qualche mese, quando il bambino è in grado di dare loro attenzione, interagire o quando si sentono davvero in grado di realizzare una vera e propria guida tutta dedicata ai papà».  Non un manuale di istruzione, ma qualche consiglio che si può dare per permettervi di sentirvi padri fin da subito, senza aspettare il momento in cui vostro figlio sarà in grado di manifestare attenzione nei vostri riguardi.
1) Quando “amore” non sei più tu
Tenetevi pronti: arriverà il piccolo e la vostra compagna inizierà un viaggio parallelo alla vostra storia di coppia. Potrà sembrarvi lontana, oltre una parete invisibile, e tutte le sue attenzioni saranno fisiologicamente orientate al neonato. La buona notizia è che anche voi inizierete il vostro personale viaggio, perché avrete un posto unico nella relazione con il bambino. Da dove si inizia? Costruendo fin dai primi giorni il contatto con lui.
2) Gli imperativi del neonato
Se c’è un essere capace di sconcertare con la sua dolce prepotenza, quello è il neonato. Tutte le sue manifestazioni, dalle più pacate alle più rumorose, sono un richiamo d’attenzione. E allora proviamo a sintonizzarci, senza pensare che il nostro intervento non sia adeguato quanto quello della mamma.1° Coccolami!  2° Parlami!  3° Accudiscimi!  4° Ascoltami!   
 3) Fare bene non vuol dire “fare le cose come le farebbe lei”
Nell’accudimento c’èspazio per la creazione di piccoli riti, tutti vostri. Sperimentare la quotidianità del neonato vi permetterà  di trovare il vostro modo di prendervene cura, con gesti che non per forza saranno identici a quelli della mamma. E quando vostro figlio vi chiamerà “papa`”, in quelle due sillabe risuoneranno proprio queste esperienze, il mondo che avrete creato insieme.
4) Mr Imprevedibile, il neonato
Il bebè fa movimenti improvvisi e non dà segni di aver imparato a usare nuovi muscoli fino a che non lo fa. Da qui uno degli incidenti domestici piùfrequenti, la caduta durante il cambio del pannolino. Fissate il mobile su cui ponete il fasciatoio e non abbassate mai la soglia dell’attenzione. Procuratevi tutto l’occorrente per il cambio in modo da averlo a portata di mano e non dover mai lasciare solo il neonato. Fate attenzione, soprattutto quando siete fuori casa, a non appoggiare vicino a lui oggetti pericolosi, come chiavi e monete. Gli incidenti sono quasi sempre “questione di un attimo!”.
5) Cellulare Q.B. 
Strumento indispensabile per la vita contemporanea, ecco i momenti in cui ignorare il cellulare: durante bagnetto, cambio pannolino, pappa e quando il piccolo e` sul letto senza sponde o divano. La disattenzione puo` avere effetti molto gravi, come cadute e soffocamenti; in auto, ma si spera che ormai questo concetto sia assimilato;  quando gli parlate o giocate con lui.  

METRO

Articoli Correlati
Famiglia