Spettacoli

I Kraftwerk arrivano a “Club to Club”

Musica/Torino

TORINO È uno degli appuntamenti più importanti d'Italia dedicati all'elettronica, all'avanguardia e al nuovo pop, e la sua fama ha raggiunto ormai dimensioni europee. Tutto pronto per la diciassettesima edizione del festival “Club To Club” (info: clubtoclub.it), che da domani al 7 novembre terrà banco in vari spazi al motto di “Cheek To Cheek”, inteso come momento di aggregazione.

Il cast è imponente ed esplora le ultime tendenze musicali, con oltre trenta artisti provenienti da ogni parte del mondo. Il nome più forte, evocativo dei primi vagiti dell'elettronica, è quello dei tedeschi Kraftwerk, che da sabato a martedì 7 saranno alle OGR con una serie di concerti, “3-D The Catalogue - 1 2 3 4 5 6 7 8”, un viaggio cronologico attraverso il loro percorso artistico, fra suoni, immagini, improvvisazioni, proiezioni e animazioni 3D.

Domani, intanto, alla Reggia di Venaria prologo con Visible Cloaks e Bill Kouligas, mentre giovedì alle OGR il sassofonista Kamasi Washington.

Venerdì e sabato ci si sposta al Lingotto per due nottate di musica e ballo con Arca & Jesse Kanda, Bonobo, Nicolas Jaar, The Black Madonna, Richie Hawtin, il misterioso Liberato e altri, mentre domenica ci sarà la tradizionale festa in San Salvario.

Nell'attesa ecco per stasera allo Spazio 211 un nome di culto come la cantautrice neozelandese Aldous Harding, col suo immaginario desolato e la sua austera strumentazione, toccante nel confrontarsi coi temi importanti della vita: morte, nascita, dolore e amore.

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli