Fatti&Storie

Sì dalla Camera La cannabis diventa terapeutica

cannabis

ROMA “Fumata bianca” da Montecitorio all’uso terapeutico della cannabis. L’aula della Camera ha approvato la legge con 317 voti favorevoli, 40 no e 13 astenuti. Ora però la legge deve passare il più complesso scoglio del Senato. Il testo non prevede la legalizzazione totale della pianta. Tra le linee guida del provvedimento si fissano criteri uniformi sul territorio nazionale garantendo ai pazienti equità d’accesso, si promuove la ricerca scientifica sui possibili impieghi medici e si sostiene lo sviluppo di tecniche di produzione e trasformazione per semplificare l’assunzione della cannabis. Nell’articolo 3 si specifica che «il medico potrà prescrivere medicinali di origine vegetale a base di cannabis per la terapia del dolore e altri impieghi. La prescrizione deve recare, altresì, la data di rilascio, la durata del trattamento, che in ogni caso non può essere superiore a tre mesi, nonché la firma e il timbro del medico che l’ha rilasciata». I farmaci a base di cannabis prescritti dal medico saranno a carico del Servizio sanitario nazionale. La coltivazione della cannabis e la distribuzione alle farmacie sono affidate allo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze. nulla a che fare con il cosiddetto «uso ricreativo».

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie
Uranio impoverito