Spettacoli

L’AH-UM Jazz Festival va all’Isola e non solo

Milano/Musica

MILANO  Concerti, momenti formativi, maratone musicali e progetti inediti: torna l’AH-UM Milano Jazz Festival, giunto alla 15esima edizione, da stasera all’11 novembre non solo nel quartiere Isola (il suo luogo d’elezione), ma anche a Settimo Milanese e Villasanta.

Obiettivo: creare connessioni tra linguaggi diversi e valorizzare proposte spesso poco visibili al grande pubblico e lavori discografici presentati in prima assoluta.

Si parte oggi dal Blue Note (ore 21, euro 22/27) col quartetto di Marco Massa, eclettico cantautore milanese che porterà sul palco il progetto “S[u]ono quello che mi pare”. Domani al Teatro Fontana, dalle 16 alle 20 (ingresso libero) si terrà un workshop creativo dedicato a tutti gli strumenti a fiato tenuto da Giovanni Mattaliano, che alle 21 si esibirà in concerto (euro 10/15).

Sempre al Fontana, sabato (ore 21, euro 10/15), doppio set col duo Emilia Zamuner (voce) e Massimo Moriconi (basso elettrico), seguito dal quartetto del chitarrista Greg Lamy.

Venerdì al Cineteatro Astrolabio di Villasanta, invece, ascolteremo il quintetto del pianista Nico Morelli, mentre il 9 novembre il quartiere Isola si trasformerà in un grande jazz club con cinque ore di musica, dalle 19 a mezzanotte, in vari spazi.

Chiusura l'11 novembre a Settimo Milanese con un workshop sulla sonorizzazione dei film muti, curato da Simone Massaron e organizzato a Palazzo Granaio (info: www.ah-um.it).

Al Legend il batterista e compositore Mario Riso, creatore e direttore del progetto musicale/sociale Rezophonic, presenterà il suo primo disco solista, “Passaporto”, in una lunga serata di musica con amici e colleghi. Ore 21, ingresso gratuito con accredito da chiedere a comunicazione@rocker-srl.com

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli