Spettacoli

Ligabue: due live sull’onda di Made in Italy

Luciano Ligabue/Jarnoiotti

TORINO Due sere con Ligabue. Il rocker di Correggio approda domani e mercoledì al Pala Alpitour (ore 21, da euro 77) per recuperare le date cancellate a fine marzo per problemi di salute. Sarà l’occasione buona per riascoltare dal vivo il suo ultimo cd, Made In Italy, uscito l’anno scorso. Un disco ambizioso e potente, un “concept album” che racconta le vicende di un antieroe nell’Italia travagliata dei nostri giorni. «È una dichiarazione d’amore frustrato verso il mio Paese narrata attraverso le vicende di un personaggio, Riko, che è un po’ il mio alter ego. Nei testi c’è molta rabbia, ma anche speranza: quella c’è sempre, sarò ingenuo, ma non ci rinuncio. Dobbiamo ripartire da noi stessi, dal nostro mondo interiore. Da lì può iniziare il cambiamento» spiega. Una storia dal taglio cinematografico, che infatti diventerà un vero e proprio film, Made In Italy, in uscita a inizio 2018, col ritorno di Stefano Accorsi nei panni del protagonista (dopo Radiofreccia), in compagnia di Kasia Smutniak e altri attori. Un piccolo assaggio se ne avrà durante il live, dove si vedranno in anteprima le prime immagini. Ma, intanto, godiamoci questo spettacolo lungo e intenso, circa 25 brani con ampi estratti dall’ultimo cd, a partire dai singoli “È venerdì, non mi rompete i coglioni”, “G come giungla” e il più recente “Ho fatto in tempo ad avere un futuro”. Non mancheranno, comunque, classici come “Ho messo via” e “Non è tempo per noi”, sino al travolgente finale con “Balliamo sul mondo”, “Tra palco e realtà”, “Certe notti” e “Urlando contro il cielo”.

 

DIEGO PERUGINI

Articoli Correlati
Spettacoli