Spettacoli

Meg: Perfetta nelle mie imperfezioni

#Meg

MUSICA Meg, la cantautrice simbolo della scena alternativa italiana femminile, ha pubblicato Concerto imPerfetto. Si tratta del primo album live dell’artista partenopea, dopo oltre venti anni di carriera, che raccoglie 16 tra i suoi successi.

Quest’uscita discografica è stata utile per fare il punto sulla sua carriera?
È sempre bello fare il punto della situazione, specie dopo tanti anni di lavoro. Per me il concerto è un momento magico, unico e irripetibile, per questo vedevo il pubblicare un live un po’ come un controsenso. Mi ha fatto cambiare idea il ricordo di me da piccola sempre a caccia di bootleg nei negozi di dischi... cercando imperfezioni nelle esibizioni dal vivo.

A proposito di imperfezioni: il titolo si legge imperfetto ma la P è maiuscola...
Da tempo lavoro sul concetto di imperfezione. Da perfezionista non ho mai trovato pace e abbandonandomi al mio essere “naturalmente imperfetta” la mia vita è notevolmente migliorata. Ero imperfetta e felice, come se l’imperfezione coincidesse con la perfezione.

Da ascoltatore, so che ogni suo live è diverso dal precedente.
Sì, mi piace sperimentare, dieci anni fa il maestro Mario Conte mi ha mostrato come si potesse suonare con le app dei primi iPhone, così abbiamo organizzato dei concerti voce e iPhone! Amo vestire le mie canzoni in modi diversi, ho bisogno di questo, altrimenti mi annoierei e non farei questo lavoro.

Prossimi appuntamenti?
Sarò a Milano il 21 novembre, a Venaria Reale il 23, e a Roma il 21 dicembre.

 

FRANCESCO FODERA'

Spettacoli