Fatti&Storie

Boato in una palazzina Un ferito e un ustionato

ROMA CASTELLI

ROMA Un boato improvviso ha squarciato ieri pomeriggio il primo piano di una palazzina nel cuore di Velletri, ai Castelli Romani. Lo scoppio si è verificato intorno alle 17:40, mentre per le strade della cittadina si stava svolgendo la tradizionale festa dell’Uva. Molti passanti, colti di sorpresa, sono scappati in cerca di un riparo. La palazzina si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria. Tra le persone in strada c’era anche chi ha temuto di trovarsi nel mezzo di un attentato.
L’inquilino dell’appartamento in piazza Martiri D’Ungheria, nel quale c’è stato il terribile scoppio, lotta ora tra la vita e la morte. L’uomo, Piero Peroni di 53 anni, parrucchiere, è stato ricoverato in eliambulanza all’ospedale Sant’Eugenio. Ha ustioni gravi su tutto il corpo. Un’altra persona, investita dai detriti mentre era in strada è rimasta ferita e ha riportato ustioni alle mani.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, intervenuti con due squadre, un’autobotte e un’autoscala, assieme a personale del 118, ai carabinieri della Compagnia di Velletri e agli agenti della polizia locale della cittadina, che hanno transennato l’area.
I pompieri hanno scavato febbrilmente tra le macerie per estrarre il parrucchiere dalla sua abitazione. In un primo momento sembrava che i feriti fossero in tutto tre, poi il bilancio si è ridotto a due. L’esplosione sarebbe stata provocata da una bombola di gas presente nell’appartamento del 53 enne.

PAOLO CHIRIATTI

Fatti&Storie