Spettacoli

Progressivamente Free il festival sbarca al Jailbreak

Alan Sorrenti/prog-rock

MUSICA «La XXV edizione del Progressivamente Free Festival si terrà dal 27 settembre all’1 ottobre al Jailbreak, sempre a ingresso libero e con la partecipazione gratuita di tutti quelli che saranno impegnati sopra e fuori dal palco. Sarà dedicato, come vogliamo da tanti anni, ad amici della “nostra” musica che sono scomparsi dopo l’edizione del 2016, Greg Lake, John Wetton, Pino Sallusti dei Cherry Five, Allan Holdsworth, Olga Siciliani e Adria Ackerman». Parola di  Guido Bellachioma, direttore artistico di Progressivamente, il più antico free festival mondiale dedicato al progressive, che si aprirà domani alle 21,30 al Jailbreak di via Tiburtina.
Anche quest’anno il festival strorici e nuovi protagonisti del prog-rock italiano, come fra gli altri Jenny e Alan Sorrenti che con Gianni Nocenzi – uno dei fondatori del Banco del Mutuo Soccrso – suoneranno sabato sera nella band Italia ‘70.

A inaugurare Progressivamente sarà il doppio concerto di La Bocca della Verità e Ingranaggi della Valle, giovedì sarà la volta di Slivovitz e Accordo dei Contrari, mentre venerdì sul palco saliranno Flea on the Etna, Jumbo e Consorzio Acqua Potabile. Maratona musicale sabato con fra gli altri Italia ‘70 e Semiramis (con ospiti Enzo Vita e Pino Ballarini de Il Rovescio della Medaglia), chiusura domenica con Biglietto per l’Inferno e Coscienza di Zeno.

 

STEFANO MILIONI

Spettacoli