Tecno

iPhoneX, ecco il telefono del futuro

apple

«Il telefono del futuro». Così lo ha battezzato Tim Cook sul palco del nuovo Steve Jobs Theater, il maxiteatro da mille posti all’interno dell’Apple Park, l’avveniristica sede della Mela a Cupertino. All’interno di quello scintillante cerchio stile Dave Eggers il colosso ha abbracciato la sua famiglia mondiale di appassionati e fedelissimi presentando un poker di prodotti per la prossima stagione. A partire dall’iPhoneX, quello che si è meritato l’impegnativa etichetta. Uno smartphone che porta il lusso al massimo livello d’incrocio con il pop: display Oled da 5,8 pollici, senza cornici e tastone Home, scocca in vetro per il caricamento wireless e soprattutto Face ID, il riconoscimento facciale. Non servono più i polpastrelli, con il pezzo forte in arrivo il 3 novembre: una serie di sensori legge il volto e sblocca il dispositivo, così come autorizza i pagamenti Apple Pay e una quantità di altre azioni. Curiosità: ci puoi anche dare vita alle emoji trasformandole in faccine che mimano la tua espressione. Si chiamano Animoji e sono esilaranti. Ma l’edizione del decennale è un mostro di potenza e design: come processore monta il nuovo A11 Bionic a 6 core mentre la doppia fotocamera posteriore è da 12 Mpixel e consente di girare video 4K fino a 240 frame al secondo. Disponibile in argento e grigio siderale, costerà tanto. In dollari, 999. In euro 1.189 per la versione 64 GB di memoria e 1.359 per quella da 256. Un record. Nel corso dell’evento di martedì Apple ha anche svelato gli iPhone 8 (4,7 pollici) e 8 Plus (5,5 pollici), uguali al 7 nelle linee ma rinnovati nel cuore, dal processore (lo stesso del “dieci”, così si chiama) alle modalità in arrivo come il “portrait lightning”, una modalità di scatto per i ritratti che separa il soggetto dallo sfondo. Da 830 e 949 euro, in vendita dal 22 settembre. In arrivo entro l’anno anche la nuova Apple Tv 4K (supporta standard HDR e Dolby Vision, da 199 euro) e la terza generazione dell’Apple Watch, ormai l’orologio più venduto del mondo che si tratti di categoria smart o meno. Adesso è dotato di connettività cellulare: significa che puoi lasciare a casa il telefono.
SIMONE COSIMI

 

Candy Bianca

Chi non vorrebbe parlare con la propria lavatrice? Adesso, grazie alla ricerca della multinazionale italiana Candy, si può fare. Bianca è infatti un modello con l’intuito: conversandoci tramite l’app dedicata comprende le necessità dell’utilizzatore e propone i programmi di lavaggio più indicati. Fra le chicche c’è Zoom, funzione per risparmiare tempo perché inietta il detersivo nel cuore degli indumenti con la tecnologia mix Power Jet Plus. Bello lo Smart Ring, il display circolare touch. Costa 599 euro.

Zippelin

Il nuovo trolley ecosostenibile della svizzera Freitag, storico brand per gli accessori alternativi, verrà finanziato su Kickstarter, la celebre piattaforma di raccolta fondi. Ha già superato la soglia richiesta. La valigia si gonfia grazie a una camera d’aria che porta la capienza a 85 litri: una volta sgonfiata e arrotolata resta poco più grande di una bottiglia. Il telone di camion con cui è realizzato – come tutti i prodotti Freitag, dalle borse alle custodie per pc – è estremamente resistente ed impermeabile. Le ruote sono da skateboard.  Costa circa 500 euro.

Neato Botvac D7 Connected

Non hai proprio voglia di passare l’aspirapolvere? Nessun problema: la californiana Neato ha lanciato all’Ifa di Berlino il top di gamma dei suoi robot aspirapolvere. Col nuovo D7 Connected si può tracciare con precisione la mappa degli ambienti casalinghi, per una pulizia perfetta grazie al filtro ultra-prestazioni, alla modalità turbo e al sistema di spazzole migliorato. Anche intorno ai mobili e anche di notte. Entro l’anno, costa 899 euro.

Articoli Correlati
Tecno
Veleni e alimentazione