Sport

Roma, pari sofferto Alisson protagonista

Champions League

CALCIO La Roma passa alla difesa a cinque e resiste agli assalti dell’Atletico Madrid. Finisce senza reti all’Olimpico una partita tosta come era nelle attese. I giallorossi ringraziano il portiere Alisson (per lui ovazione dello stadio) e Manolas per alcuni interventi decisivi. Ma anche la Roma ha avuto le sue occasioni e può recriminare per alcuni episodi dubbi in aerea: un fallo di mano nel primo tempo, due contatti su Perotti e Kolarov nel secondo. Tante le occasioni da gol per l’Atletico che si dimostra di caratura superiore a una Roma che ha saputo reggere il colpo e soprattutto ha saputo cambiare nel momento di maggiore difficoltà: Di Francesco toglie Defrel e mette dentro Fazio schierando tre centrali e i giallorossi ritrovano equilibrio. Si affacciano anche pericolosamente dalle parti del portiere madrileno, ma è sempre l’Atletico a tenere in apprensione i tifosi romanisti, con occasioni che continuano a far temere il peggio, finché in recupero Saul si vede negare il gol decisivo da un Alisson che si consacra migliore in campo.

Per la Roma in questo difficile girone il pareggio segna già un affanno, ma al contempo serve a guadagnare fiducia nei propri mezzi. «Ci vuole tempo, abbiamo cambiato tanto». Sembra sereno Radja Nainggolan. «È un punto importante per la fiducia. Il pari è un buon risultato contro una squadra importante». Ora è già decisiva la prossima partita, il 27 settembre, a Baku, in Azerbaigian, contro il Qarabag.

O.BA.

Articoli Correlati
Sport