Mobilità

Moovit è arrivata a oltre 1500 città mappate

Moovit

Moovit ha raggiunto oggi le 1.500 città mappate in tutto il mondo, confermandosi come l’App numero 1 del trasporto urbano per autobus, metropolitane, treni, traghetti e qualsiasi altro mezzo pubblico esistente nelle 77 nazioni coperte dal suo servizio. L’Azienda ha raggiunto questo traguardo importante in appena 4 anni e 5 mesi di lavoro, coprendo così una popolazione totale di circa 1.1 miliardi di persone per circa 550 milioni di potenziali passeggeri del trasporto pubblico.

1500 città. La città americana di Dayton in Ohio è la 1.500ma città aggiunta sulla piattaforma Moovit e la 23a nel solo mese di agosto 2017. Sempre in Ohio si trova anche la 1.50ma città mappata, Atene, da non confondersi con la capitale greca già presente su Moovit, dal 2014. Australia, Brasile, Bulgaria, Cina, Francia, Polonia, Portogallo, Spagna e Stati Uniti sono solo alcune delle nazioni le cui città entreranno a far parte di Moovit nelle prossime settimane, ad una media di una nuova città aggiunta ogni 15 ore. In questo senso, le prossime città dopo Dayton saranno Gdansk, Cgynia e Sopot in Polonia, Toowoomba in Australia e Chengdu in Cina. Eletta “Top Local App” nel 2016 da Google, Moovit si distingue dalle centinaia di App del trasporto pubblico locale, gestite dalle varie municipalizzate del trasporto o altre aziende private che ripropongono dati e informazioni, comunque già disponibili pubblicamente, su piccole aree metropolitane. L’ubiquità di Moovit risiede nella sua capacità di raccogliere giornalmente un’enorme quantità di informazioni riferite alla mobilità urbana.

App. Mixando Open Data, orari, percorsi e linee con le informazioni “live” generate in crowdsourcing dai suoi 70 milioni di utenti insieme alla sua Community di 200.000 Mooviters (editori locali), l’Azienda ha così creato l’archivio più completo al mondo di dati legati al trasporto pubblico. Moovit poi prende queste informazioni e le immette nella sua App, fornendo così tutte le indicazioni necessarie ai passeggeri che si spostano con i mezzi pubblici, comprese le mappe più precise ed accurate, gli orari d’arrivo e partenza e tutte le fermate lungo il percorso selezionato. Dati, questi, che Moovit ha anche tradotto in una serie di strumenti online, come la “Smart Transit Suite” lanciata a giugno 2017, destinati a pianificatori urbani, sviluppatori e governi locali impegnati a modellare il futuro della mobilità urbana.

Articoli Correlati
Mobilità